• Il nuovo sito sarà online a breve !

Rompere il silenzio

Per i bambini e gli adolescenti, ricoverati in seguito a malattia o incidente, l’ospedalizzazione  è un’esperienza drammatica e spesso anche dolorosa. L’arteterapia dà loro la possibilità di esprimersi e di esternare la sofferenza attraverso la creatività e la fantasia. Questo agevola la comunicazione con il personale curante e con i propri cari.

L’arteterapia, la musicoterapia e la danzaterapia sono innovativi approcci terapeutici non invasivi. Integrate in un concetto di cura multidisciplinare e adattate alle esigenze del paziente, queste terapie favoriscono e accelerano il processo di guarigione.

Esse offrono un sostegno mirato al paziente e lo aiutano a:

  • comunicare attraverso canali non verbali
  • distanziarsi dalla sofferenza e dal dolore
  • attingere nuova energia e affrontare la malattia
  • rielaborare l’esperienza dell’ospedalizzazione
  • rafforzare l’autostima
  • migliorare la qualità della vita

Per i neonati malati e per i prematuri, l’improvvisa separazione dalla mamma alla nascita e la degenza in un ambiente altamente tecnicizzato come il reparto di neonatologia o di cure intensive è un’esperienza traumatica.

La musicoterapia è un adeguato intervento individuale di stimolazione e di comunicazione in un momento in cui non è possibile impiegare altre terapie. Essa contribuisce a:

  • calmare la respirazione e il ritmo cardiaco
  • indurre sonno profondo
  • migliorare la percezione

La musicoterapia favorisce inoltre:

  • la costruzione di un solido rapporto tra i genitori e il bambino
  • lo sviluppo cerebrale
  • il successivo sviluppo motorio e prelinguistico

Ampio campo d’applicazione

È necessario scaricare Adobe Flash Player per visualizzare il filmato.